Giustizia e Diritti dal Pianeta Scuola

Diplomati AFAM privi di abilitazione ammessi con riserva alla fase riservata del concorso docenti 2018.

A deciderlo il Consiglio di Stato, con i decreti cautelari n. 3622/2018 e n. 3624/2018 del 31.07.2018, in accoglimento della richiesta formulata con l’appello patrocinato dal sottoscritto avv. Santina Franco (foro di Patti – Studio Di Salvo).

La questione riguarda  alcuni aspiranti docenti diplomati al conservatorio ma privi di abilitazione all’insegnamento, che hanno chiesto di partecipare alla sessione riservata del concorso docenti 2018,  facendo leva sul presupposto che,  per alcune classi di concorso di loro interesse non sono mai stati attivati corsi abilitanti e  per le altre, in relazione alle quali sono  stati attivati, il numero dei posti è stato sempre limitato a poche unità, tale dal non consentire la partecipazione alla generalità degli aspiranti .

E’ stato,  inoltre,  rilevato che la giurisprudenza ordinaria prevalente, negli ultimi anni, si è espressa in maniera favorevole, riconoscendo valore abilitante ai titoli AFAM conseguiti secondo il vecchio ordinamento, per cui  si è venuta a creare una situazione fortemente discriminatoria e per alcuni versi paradossale, dal momento che  centinaia di decisioni favorevoli risultano già passate in giudicato  e gli aspiranti   docenti diplomati al conservatorio, che sono stati “più veloci” ad adire le vie legali, oltre a essere inseriti  a pieno titolo nella seconda fascia delle graduatorie d’Istituto, hanno avuto la possibilità di partecipare alla fase riservata  del bando FIT.

Ciò ha  determinato un’ indiscutibile disparità di trattamento tra  coloro che possiedono lo stesso titolo di studio, con grave pregiudizio del diritto alle  medesime opportunità lavorative dei  diplomati Afam che non hanno agito in via ordinaria per ottenere l’inserimento in seconda fascia,  con evidente  violazione dell’art 3, 4, 51 e 97 della costituzione, per mancato rispetto del  principio di eguaglianza formale e sostanziale, di pari opportunità, del merito,  e del  diritto fondamentale al lavoro e alla promozione delle condizioni che ne rendano effettivo e paritario l’accesso ed ai pubblici uffici.

Il Consiglio di Stato, quindi,   ravvisando, sulla base di una valutazione sommaria, la fondatezza del ricorso e l’esistenza di “ una situazione ad effetti irreversibili ed irreparabili tale da non consentire neppure di attendere il tempo intercorrente tra il deposito del ricorso e la prima camera di consiglio utile”, ha accolto la domanda avanzata dall’avv. Santina Franco  nell’interesse degli appellanti, ammettendo, con decreto presidenziale  ad  effetti anticipatori, gli aspiranti  docenti in questione, alla partecipazione al  concorso semplificato 2018.

Per il provvedimento cautelare definitivo, dovrà attendersi l’esito dell’udienza in camera di consiglio, già fissata d’innanzi il Supremo Collegio per il 20.09.2018.

Avv. Santina Franco

Cerca nel sito
News
Iscrizione Giurisprudenza scuola 2009 Incompatibilità Disabili Procedimento amministrativo Sostegno Giurisprudenza scuola 2018 Procedimento disciplinare Concorsi Permessi e assenze Sicurezza Responsabilità Giurisprudenza scuola 2010 Mobilità Contratti NEWS Normativa scuola 2014 Dirigenti scolastici Cessazione dal servizio Supplenze Riforma Gelmini Graduatorie Legge 104 Giurisprudenza scuola 2012 Normativa scuola 2011 Comportamento antisindacale TFA Normativa scuola 2012 Contrattazione Precariato Assunzione Esame di Stato Normativa scuola 2013 Giurisprudenza scuola 2015 Normativa scuola 2009 Normativa scuola 2015 Religione cattolica Valutazione Organico Giurisprudenza scuola 2013 Normativa scuola 2010 Giurisprudenza scuola 2017 Giurisprudenza scuola 2016 Giurisprudenza scuola 2014 CONTRIBUTI Retribuzione Scrutini Orario Procedimento giurisdizionale Giurisprudenza scuola 2011
Tribunale di Torino Avv. Isetta Barsanti Mauceri Tar Campania Corte Costituzionale Gilda Unams Avv. Angelo Tuozzo Avv. Marco Cini Avv. Giuseppe Policaro Tribunale di Lecce Avv. Giuseppe Versace Parlamento MIUR Avv. Francesco Orecchioni Avv. Maria Rosaria Altieri Anief Corte dei Conti Avv. Francesco Americo UIL Scuola INPS Funzione Pubblica Avv. Elena Spina Tar Lombardia Tar Lazio Tribunale di Brindisi Tribunale di Roma Tar Calabria CNPI Tar Toscana Consiglio di Stato Tar Puglia Reiterazione contratti Accesso Katjuscia Pitino Tribunale di Trani Giurisdizione Tribunale di Milano Leggi Cisl Scuola Tribunale di Modica Tar Molise Tribunale di Napoli ATA FLC-CGIL Tar Sicilia Avv. Luigi Giuseppe Papaleo Avv. Giovanni Rinaldi Governo Avv. Pietro Siviglia Sindacato SAB Corte di Cassazione