Giustizia e Diritti dal Pianeta Scuola

Con Ordinanza Ministeriale n. 207 del 09/03/2018, il MIUR ha disciplinato la mobilità del personale docente, educativo ed ATA per l’anno scolastico 2018/2019.

Nell’indicare le precedenze, da far valere nei trasferimenti interprovinciali, il MIUR ancora una volta (così come ha sempre fatto nel passato), non ha previsto il riconoscimento della precedenza ex art. 3, comma 3 della legge n. 104/1992, per assistenza a genitore versante in handicap di particolare gravità.

Una docente, titolare nella provincia di Napoli, dovendo assistere la propria madre invalida al 100% e residente nella provincia di Caserta, ha chiesto nella domanda di mobilità di poter essere trasferita nel luogo di residenza della madre. La docente, quindi, tramite l’avvocato amministrativista Pasquale Marotta, ha proposto ricorso dinanzi al Tar Lazio impugnando l’O.M. sulla mobilità per quanto essa non riconosce tale tipo di precedenza.

L’avv. Marotta con un ricorso ben articolato ha evidenziato come l’O.M. sulla mobilità confligge con l’art. 33, comma 5 della legge n. 104/1992. Inoltre, lo stesso legale ha denunciato pure l’illogicità della scelta del MIUR di prevedere il suddetto beneficio e cioè il riconoscimento della precedenza per assistenza al genitore invalido solamente per la mobilità provinciale e per l’assegnazione provvisoria annuale e non anche per la mobilità interprovinciale.

Il Tar Lazio – Roma, con Ordinanza n. 3634/2018, emessa dalla Sezione Terza Bis, (composta da: PRESIDENTE Riccardo Savoia, dal CONSIGLIERE Alfonso Graziano, e da Raffaele Zuccillo PRIMO REFERENDARIO) ha accolto il ricorso ed ha sospeso l’O.M. sulla mobilità 2018/2019.

Tale decisione è importante anche perché afferma la giurisdizione del Giudice Amministrativo in materia di impugnativa di Ordinanza sulla mobilità.

Avv. Pasquale Marotta

Cerca nel sito
News
Disabili Organico Permessi e assenze Scrutini NEWS Precariato Orario Procedimento disciplinare Mobilità Concorsi Giurisprudenza scuola 2013 Normativa scuola 2009 Normativa scuola 2015 Sicurezza Iscrizione Normativa scuola 2011 Graduatorie Giurisprudenza scuola 2009 Normativa scuola 2013 Incompatibilità Giurisprudenza scuola 2017 Contrattazione Giurisprudenza scuola 2014 Supplenze Giurisprudenza scuola 2018 Contratti Sostegno CONTRIBUTI Comportamento antisindacale Giurisprudenza scuola 2016 Retribuzione Dirigenti scolastici Assunzione Procedimento giurisdizionale Giurisprudenza scuola 2010 Normativa scuola 2014 Legge 104 Riforma Gelmini Giurisprudenza scuola 2012 Normativa scuola 2010 Valutazione Esame di Stato Responsabilità Religione cattolica Cessazione dal servizio Giurisprudenza scuola 2015 TFA Procedimento amministrativo Giurisprudenza scuola 2011 Normativa scuola 2012
Tribunale di Milano Avv. Francesco Americo Avv. Maria Rosaria Altieri Giurisdizione Avv. Francesco Orecchioni Tar Molise Tribunale di Lecce Avv. Giuseppe Policaro Avv. Pietro Siviglia Avv. Isetta Barsanti Mauceri Tar Puglia MIUR INPS Governo Tribunale di Trani Tar Campania Avv. Giuseppe Versace Corte Costituzionale Avv. Angelo Tuozzo Corte di Cassazione UIL Scuola Corte dei Conti Accesso Sindacato SAB Reiterazione contratti Consiglio di Stato Tar Lombardia Avv. Elena Spina Tribunale di Roma Tar Lazio CNPI Katjuscia Pitino Leggi Tar Toscana Avv. Marco Cini Avv. Giovanni Rinaldi ATA Tribunale di Brindisi Tribunale di Modica Gilda Unams Anief Cisl Scuola Funzione Pubblica Avv. Luigi Giuseppe Papaleo Tribunale di Napoli Parlamento FLC-CGIL Tar Sicilia Tribunale di Torino Tar Calabria