Giustizia e Diritti dal Pianeta Scuola

Il congedo parentale chiesto per il figlio minore di 12 anni è retribuito al 100% nei primi trenta giorni.

Il Giudice del Lavoro del Tribunale di Grosseto, pronunciatosi con sentenza in allegato n. 216/2018, ha accolto il ricorso promosso da un docente che si era visto decurtare il trattamento economico a titolo di retribuzione e in misura corrispondente le ferie e la tredicesima per il periodo in cui si era avvalso del congedo parentale per 23 gg. In ragione del figlio minore di 12 anni.

Nella motivazione il Giudice, nonostante il parere dell’ARAN negativo, ha argomentato che l’art. 12 CCNL scuola, prevedendo una disciplina di maggior favore rispetto a quella prevista dal T.U., “va ad incidere sul dettato generale dell’art. 32 T.U. (come modificato nel 2015 con il D.lgs n. 80/15). Modificato l’assetto generale non può, a cascata, tale modifica non incidere sulla disciplina retributiva fissata dall’art. 34 senza che a tale interpretazione possa far velo – come invece propugna parte convenuta – la circostanza che l’art. 34 indichi il limite dei sei anni di vita. In particolare l’art. 34 del D.Lgs n. 151/2001 prevede infatti che per i periodi di congedo parentale alle lavoratrici ed ai lavoratori è dovuta fino al sesto anno di vita del bambino (prima del D.lgs 80/15 fino al terzo anno), un’indennità pari al 30 per cento della retribuzione, per un periodo massimo complessivo tra i genitori di sei mesi. Tuttavia l’art. 12 non opera in via generale alcuna distinzione tra i casi in cui il minore abbia più o meno sei anni. Il che comporta necessariamente che i primi 30 gg sono retribuiti per intero entro i 12 anni del bambino.

Avv. Lavinia Mensi

Cerca nel sito
News
Sostegno Giurisprudenza scuola 2015 Giurisprudenza scuola 2013 Responsabilità Normativa scuola 2015 Giurisprudenza scuola 2011 Normativa scuola 2011 Mobilità Normativa scuola 2013 Normativa scuola 2010 Giurisprudenza scuola 2016 Legge 104 Normativa scuola 2009 Graduatorie Assunzione Normativa scuola 2014 Disabili Scrutini Giurisprudenza scuola 2017 Contratti Sicurezza Giurisprudenza scuola 2009 Orario NEWS Retribuzione Giurisprudenza scuola 2014 Cessazione dal servizio Procedimento disciplinare Precariato Procedimento giurisdizionale Concorsi Contrattazione Supplenze Dirigenti scolastici Valutazione CONTRIBUTI Procedimento amministrativo Giurisprudenza scuola 2012 Normativa scuola 2012 Iscrizione Giurisprudenza scuola 2018 Comportamento antisindacale Permessi e assenze Religione cattolica Incompatibilità Esame di Stato Organico TFA Giurisprudenza scuola 2010 Riforma Gelmini
Tar Campania CNPI Corte di Cassazione Tribunale di Trani Governo UIL Scuola Tribunale di Brindisi Tribunale di Modica Giurisdizione Gilda Unams Tribunale di Lecce Tar Calabria Cisl Scuola Avv. Giuseppe Policaro Avv. Angelo Tuozzo Avv. Francesco Americo Tribunale di Napoli Tribunale di Torino Avv. Isetta Barsanti Mauceri Corte Costituzionale Sindacato SAB Tar Lombardia Tar Puglia Tribunale di Roma Reiterazione contratti Tribunale di Milano Anief MIUR Avv. Giovanni Rinaldi Avv. Elena Spina Consiglio di Stato Avv. Pietro Siviglia Katjuscia Pitino Avv. Giuseppe Versace Corte dei Conti Tar Molise Accesso Avv. Marco Cini Tar Toscana ATA Leggi FLC-CGIL Tar Sicilia Avv. Maria Rosaria Altieri Funzione Pubblica Avv. Luigi Giuseppe Papaleo INPS Avv. Francesco Orecchioni Parlamento Tar Lazio