Corte dei Conti – Sezione Giurisdizionale per la Regione autonoma Valle D’Aosta – Sentenza n. 6/2009

(A fronte di una richiesta di risarcimento del danno all’immagine, il momento di decorrenza della prescrizione quinquennale va individuato nel disvelamento del fatto illecito e nell’emergere del conseguente pregiudizio per l’amministrazione di appartenenza, al più tardi alla data di conclusione del relativo procedimento disciplinare con decreto di irrogazione della sanzione).

Corte di Cassazione – Sentenza n. 9542 del 22-04-2009

Per superare la presunzione di responsabilità che grava sull’insegnante per il fatto illecito dell’allievo, non è sufficiente la sola dimostrazione di non essere stato in grado di spiegare un intervento correttivo o repressivo, dopo l’inizio della serie causale sfociante nella produzione del danno, ma è necessario anche dimostrare di aver adottato, in via preventiva, tutte le misure disciplinari o organizzative idonee ad evitare il sorgere di una situazione di pericolo favorevole al determinarsi di detta serie causale).